Impianto Raccolta e Trattamento Acque Meteoriche

Impianto di raccolta e trattamento acque meteoriche di prima e seconda pioggia, realizzato con vasche prefabbricate monolitiche o componibili ad anelli costruite con calcestruzzo confezionato con cemento tipo CEM I 42,5 R, con classe di resistenza C32/40, dimensionato secondo il Regolamento Regionale n 26 del 09 dicembre 2013 “Disciplina delle acque meteoriche di dilavamento e di prima pioggia” e nel rispetto del D. Lgs n. 152/06 e ss.mm. ed ii.. Può essere dimensionato anche per i Piani di Tutela delle Acque emanati dalle altre regioni italiane.

Il sistema fornito risulta costituito da una serie di vasche prefabbricate monoblocco o componibili, a sezione quadrata o rettangolare, complete di solette di copertura carrabili con 1 o 2 fori d’ispezione passo d’uomo e chiusini in ghisa di idonea classe, finalizzate alla realizzazione di impianti per la raccolta e il trattamento delle acque. In particolare, l’impianto prevede nella configurazione base, la presenza dei seguenti elementi, connessi tra loro da tubazioni di idoneo diametro e tipologia:                     

SEZIONE TRATTAMENTO PRIMA PIOGGIA

-          Pozzetto scolmatore, per il convogliamento delle acque successive a quelle di prima pioggia;

-       Vasca di raccolta e trattamento acque di prima pioggia, equipaggiata con valvola di chiusura da installare in entrata nella vasca per bloccare l’ingresso delle acque successive a quelle di prima pioggia (con galleggiante ed otturatore in struttura di acciaio inox AISI 316 e guarnizione di tenuta certificata), quadro elettrico di comando e gestione impianto con sonda di rilevamento pioggia ed elettropompa sommergibile monofase o trifase;

-       Vasca di disoleazione equipaggiata con filtro a pacco lamellare e filtro a coalescenza, con struttura portante in acciaio inox AISI 316 ad installazione fissa e parte filtrante in poliuretano a base poliestere, con struttura cellulare definita e uniforme nei pori con capacità di filtraggio idonea al trattamento di liquidi leggeri minerali con contenuto massimo ammissibile di olio residuo di 5 mg/l (classe I secondo UNI EN 858);

-          Pozzetto di controllo.                        

SEZIONE TRATTAMENTO SECONDA PIOGGIA

-        Vasca di raccolta e trattamento acque di seconda pioggia in continuo, equipaggiata con filtro a pacco lamellare e filtro a coalescenza, con struttura portante in acciaio inox AISI 316 ad installazione fissa e parte filtrante in poliuretano a base poliestere, con struttura cellulare definita e uniforme nei pori con capacità di filtraggio idonea al trattamento di liquidi leggeri minerali con contenuto massimo ammissibile di olio residuo di 5 mg/l (classe I secondo UNI EN 858);

-        Pozzetto di controllo.

SEZIONE DI RIUTILIZZO ACQUE TRATTATE

L’uscita dalle sezioni di trattamento viene convogliata all’unica vasca terminale per il riutilizzo delle acque depurate in conformità a quanto stabilito dall’art. 02, comma 3 del Regolamento regionale n. 26 del 09 dicembre 2013 “Disciplina delle acque meteoriche di dilavamento e di prima pioggia”. La dimensione di tale vasca dovrà essere direttamente richiesta in fase di preventivo.

L’efficienza e il grado di potenziamento della disoleazione deve essere valutata e definita in sede progettuale dall’utilizzatore/acquirente, dipendendo, oltre che da considerazioni specifiche note solo all’utilizzatore, da normative tecniche e legislative, nonché da procedure autorizzative che non interessano il Dichiarante.

Altri prodotti di questa categoria: « Fosse IMHOFF

Acquedotti e Fognature


Dettagli

Opere
Stradali


Dettagli

Raccolta e Trattamento Acque


Dettagli

Arredo
Urbano


Dettagli

Il sito mazzottagiovanni.it utilizza cookies per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Chiudendo questo banner si acconsente all’uso dei cookies.